1. loading
  1. loading
  1. loading
  1. loading

IL 2 OTTOBRE È LA FESTA DEI NONNI  regalo per la festa dei nonni 
SOLO IL 21-22-23 SETTEMBRE SCONTI -10% SU TUTTO. SCOPRI COME

Cravatte da matrimonio: come scegliere il modello giusto

La cravatta da sposo: quale scegliere? Qual'è la cravatta da matrimonio migliore? Un pò di suggerimenti per acquistare la cravatta da cerimonia perfetta!

Il matrimonio, come ben si sa, è il giorno più importante nella vita degli sposi, ma è la donna di solito ad attirare le maggiori attenzioni. Nonostante questo, però, anche l’uomo ha il dovere e il piacere di essere impeccabile. La soluzione più comune è costituita dalla combinazione giacca e cravatta, con quest’ultima che va scelta in modo appropriato per il grande giorno.

cravatta da sposo compra onlineLe cravatte da matrimonio o i papillon non sono i comuni accessori che si indossano per altre cerimonie, oppure per il lavoro. Sono capi particolarmente speciali, perché rappresentano il ricordo di un giorno unico. I modelli di cravatte o papillon da sposo disponibili sul mercato sono pressoché infiniti, quindi chiunque può trovare quello che meglio si addice al proprio stile e personalità.

Le cravatte di seta, ad esempio, sono un classico per lo sposo, disponibili in varie tonalità di colore da scegliere in base al modello di abito e alla stagione. La cravatta scura - nera o blu - non fallisce mai, ma in estate e in primavera si è ormai soliti optare anche per tonalità chiare, come il beige o il grigio chiaro. prezzo cravatta da sposo

Le dimensioni delle cravatte da cerimonia o l'altezza del papillon, invece, dipendono molto dalla corporatura: ad un fisico alto e longilineo si addice molto un cravattino lungo, mentre per una fisicità robusta è preferibile optare per un modello più largo.

I più esigenti e perfezionisti non mancheranno di farsi realizzare una cravatta personalizzata, vero e proprio gioiello dell’arte sartoriale Made in italy. Il nostro Servizio Su Misura consente infatti di scegliere le dimensioni, tessuti, colori e modelli che maggiormente si addicono al proprio gusto e alla propria fisicità, per esaltare al massimo il proprio stile, distinguendosi dalla massa. 

Le cravatte personalizzate possono anche essere ordinate online, realizzate a mano e spedite comodamente a casa, usufruendo anche di un eccellente servizio di assistenza clienti per la scelta dell’accessorio più adatto al proprio stile. 

cravatte da matrimonio
papillon da matrimonio
fascia smoking da matrimonio

Perchè non arricchire con un'ulteriore nota di carattere la cravatta o il papillon che hai prescelto. In che modo? Con il ricamo delle tue iniziali, o quelle della tua amata, oppure sigillandovi la data di questo magico giorno, per non dimenticarlo mai! Un vezzo di sofisticato stile e carattere, realizzato a mano dalle sapienti mani degli artigiani DM Ties. Una scelta che ti riempirà di gioia e farà sentire totalmente tuo questo prezioso accessorio, ad un costo altrettanto genuino.

Naviga nella nostro catalogo online, alle categorie riservate ad uno dei più bei giorni della vita e scegli, fra la vasta gamma, l'accessorio che più si addice ai tuoi gusti: cravatte da cerimonia, papillon da cerimonia e fasce da smoking.

La DM Ties vuole essere anche partner di fiducia per lo sposo: un concreto supporto nella scelta della cravatta giusta, o del papillon più adatto. Per comodità raggruppiamo di seguito i servizi che riteniamo possano risultare utili per lo sposo, a cui la DM Ties può rispondere prontamente. Un rapido cruscotto a portata di click!


 

assistenza telefonica sposo come fare il nodo alla cravatta da sposo ricamo iniziali o della data del matrimonio
cravatta o papillon su misura  spedizione rapida della cravatta assistenza cravatte h24

Seguici anche su:

Cravatte su facebook Cravatte su google+ Cravatte su instagram Cravatte su pinterest Cravatte su youtube Cravatte su twitter Cravatte su telegram
 

L'arte degli abbinamenti

L'abbinamento della cravatta al vestito è cosa apparentemente semplice. In realtà abbinare ad arte una cravatta richiede conoscenza della materia. Facciamo un focus su questo interessante argomento.

Nel linguaggio del colore ogni colore veicola un messaggio preciso, come visto. Tuttavia, il colore è stato valutato sempre da solo, mai abbinato ad altre tinte e ciò, in realtà, ha poco senso. Normalmente il colore è sempre accostato ad altre tinte, con le quali reagisce e interagisce. È l’accostamento tra due o più colori a rappresentare la vera sfida dell’eleganza, una difficoltà soggettiva più o meno marcata.

Leggi tutto...
 

Colori, significato e accostamenti

Come abbinare una cravatta? Come accostare i colori di una cravatta ad un vestito? Quale cravatta sta meglio con la camicia bianca? Ecco la risposta a queste e ad altre domande!

E’ curioso notare come ciascun colore abbia caratteristiche, proprietà, e quindi significati, esclusivi. I colori sono tantissimi, ognuno con un suo fascino. Ciascuno di noi ne predilige uno, benché non sempre il medesimo per tutta la vita. I colori e le luci colorate hanno una grande influenza sulla vita di tutti gli esseri viventi. Tutto in natura ha un determinato colore e una vibrazione propri: le cose, le emozioni, i pensieri, gli stati d'animo ecc. Il colore, peraltro, rispecchia un nostro stato d'animo. Ecco dunque una lista di alcuni tra i più importanti colori e dei rispettivi significati.

colori

ROSSO
E' il primo colore dell'arcobaleno, nonché quello che da neonati impariamo per primo a vedere. E' stato dimostrato che l'esposizione al rosso accelera i battiti cardiaci, aumenta la pressione e stimola la produzione di adrenalina. E' il colore del fuoco, del sangue, degli slanci vitali e dell'azione. Chi lo ama è ottimista, deciso, impulsivo, combattivo, passionale ed estroverso. Cerca il prestigio e vuole dominare. Ha bisogno di affermarsi professionalmente. Il temperamento è molto vivace, con una gran voglia di agire. Coraggioso. Cerca di vivere pienamente ogni attimo. Prende le sue decisioni senza tentennare e lavora con vigore e potenza esecutiva. Dotato di un'intelligenza pratica e spirito di sacrificio.

ARANCIONE
L’arancione deriva dalla mescolanza del rosso e del giallo e pertanto combina l'energia del primo con la felicità del secondo. Chi lo indossa esprime gioia e affermazione del suo "Io", buonumore e altruismo. E' il colore dell'ottimista ad oltranza, della persona sincera e aperta. Per natura è allegro e vivace. Il suo atteggiamento è in genere brillante. Il modo di ragionare è semplice, chiaro e lineare. Apprezza in pieno la vita, esprimendo sempre e ovunque coraggio, spontaneità e buonumore: ottimi i rapporti con gli altri. Ha sempre bisogno di conoscere ed essere coinvolto da interessi diversi.

GIALLO
Questo colore è un colore caldo, così come il rosso e l'arancione. Rimanda alla radiosità che risveglia e dà calore. E' il colore del sole, dell'oro, dell’allegria, della felicità e della fantasia. Caldo, gaio, tonico, dinamico, creativo. Rappresenta l'ottimismo, l’intelligenza, la saggezza, la parola. Chi lo ama ha un carattere ottimista, estroverso, divertente, sereno e cordiale. E' entusiasta della vita e s'infiamma facilmente. Tiene molto ad affermarsi e a conseguire posizioni di prestigio personale. Cerca sempre esperienze nuove. Ha bisogno di una vita piena e intensa. Pensa sempre al futuro in modo gioioso. E' molto convincente, ambizioso, vanitoso, coraggioso ma anche generoso. Deve sentirsi importante.

VERDE
Si ottiene dalla mescolanza di giallo e blu ed è il colore della natura, della speranza, di chi vuole crescere, affermarsi. E' una persona calma e tranquilla, amante della stabilità, di una vita senza scosse ed imprevisti. Molto onesto, equo e realista. Desidera sicurezza e continuità. E’ competitivo e un pò arrivista. Ha difficoltà a collaborare con gli altri. Non disdegna di mirare ad una certa affermazione personale. Prefissato un obiettivo, lo segue fino in fondo con decisione, grinta ed agilità mentale. Molto efficiente ed abile sul lavoro. In casa ama l'ordine e la pulizia. Un intellettuale dotato di grande moralità e di buon senso. La scelta del verde indica inoltre autostima. Il verde è associato a Venere, dea dell'Amore e della Fertilità. Il verde è il colore dell’amore del cuore.

BLU
E' il colore del mare e del cielo, ma anche della tranquillità e della tenerezza. Induce alla calma e si connota come placida e profonda soddisfazione. Fissando a lungo questo colore, si produce un effetto di quiete, soddisfazione ed armonia. In una stanza blu i battiti cardiaci diminuiscono e la sensibilità al freddo aumenta. Il carattere è dolce e gentile, semplice e sensibile. Ama la natura, gli animali e i bambini. Ha grandezza d'animo, buona fede, ingenuità e dedizione. In genere, ha un aspetto giovanile ed emana un forte senso di calma. Apprezza la sincerità e l'onestà. Cerca rapporti cordiali e duraturi. Ama studiare, riflettere. E’ attratto dal mistero. Sa comunicare molto bene e si esprime con grande facilità. E' una persona degna di fiducia e fedele. Riesce molto bene in attività intellettuali. Un buon compagno, comprensivo e tollerante, affettuoso e per nulla geloso.

VIOLA
Nasce dalla mescolanza di rosso e blu. E' il colore dell'arte, della fantasia, dell'altruismo. E' dignità e nobiltà, intelligenza, prudenza, umiltà e saggezza. Il carattere è un pò difficile, con tendenze opposte e inconciliabili. Ha bisogno di sentirsi libero. Vuole affascinare. Suscita ovunque simpatia e ammirazione. E’ molto disponibile e comunicativo. Possiede grande umanità. Coltiva interessi ad alto livello. Colto e sensibile. Desidera aiutare gli altri in modo significativo. Ha inclinazione per l'occulto, il magico e l'arcano. Ha buon gusto e cura molto il suo aspetto fisico. Raffinato cultore della bellezza e dell'arte. Il viola porta quiete di spirito, pace e amore, attenzione per gli altri. Ottimo per la meditazione, la preghiera. Aiuta la concentrazione.

MARRONE
E' il colore della terra, del tronco degli alberi, della sicurezza, dell'amore per le proprie origini, della prudenza, della pazienza e della tenacia. Desidera molto la tranquillità della casa. Affettivamente ha bisogno di un rapporto stabile e sicuro e cerca un partner che ami le stesse cose. E' una persona fidata, calma, riflessiva, integra. Il carattere è semplice e lineare, con grande forza d'animo. Crede nelle tradizioni e non ama troppo le novità. Ha concentrazione, perseveranza, logica, ricchezza interiore e capacità lavorativa.

NERO
Il nero, insieme al bianco, è talvolta definito un “colore non colore”, o meglio un “colore neutro”, e rappresenta un’eccezione. E’ possibile descriverlo sia come assenza totale di luce, e dunque di colore, che quale sovrapposizione di tutti i colori. Oggigiorno è un colore molto apprezzato nella moda, quella femminile in particolare, per la sua caratteristica di far sembrare la persona più snella. Il nero, tuttavia, aveva anche il significato di lutto, tristezza e morte. Indossandolo, visto che ha la caratteristica di assorbire tutti i colori, si ottiene l’effetto di stemperare i toni, quindi si può impiegare, ad esempio, quando si vuole indossare un accessorio di colore molto acceso (fucsia, verde acido ecc.) e smorzarne un po’ il tono.

BIANCO
Il bianco combina tutti i colori della luce ed è un “colore neutro”. E’ il colore della purezza, della pulizia, dell'innocenza, della nascita e della precisione. Nell'arte paleocristiana si dipingevano di bianco le vesti dei santi, dei puri di cuore, dei fanciullini. Il bianco ha la caratteristica di riflettere i colori e quindi esalta i toni. Pertanto, se indossiamo un accessorio con colori vivaci, ad esempio, esso li esalterà ancora di più.

GRIGIO
Il grigio è dato dalla fusione di bianco e nero. E' il colore della nebbia, dell'ombra e del crepuscolo, ma anche dell'eleganza e della distinzione. Indica incertezza, purezza, franchezza, sensibilità, superficialità e mancanza d'autostima. L'intelligenza è notevole, ma ha un carattere inflessibile e tende a giudicare severamente gli altri. Solitario, cerca di tenersi a distanza dalla confusione. Un pò introverso, può sembrare freddo, inavvicinabile e poco cordiale, timido e chiuso. Teme l'imprevisto e gli stimoli esterni. Detesta il compromesso e non accetta di lasciarsi coinvolgere. Ama la verità ed è pieno di speranza. E' il colore della perfetta neutralità. Lo si sceglie per definire una distanza ed un non coinvolgimento.

Continua ad approfondire l'argomento degli abbinamenti e accostamenti di colore della cravatta seguendo L'arte degli abbinamenti!


Seguici anche su:

Cravatte su facebook Cravatte su google+ Cravatte su instagram Cravatte su pinterest Cravatte su youtube Cravatte su twitter Cravatte su telegram
 

Storia della cravatta

La storia della cravatta e le curiosità legate a questo accessorio d'abbigliamento da uomo, simbolo di eleganza maschile per eccellenza. La cravatta è un capo che non può mancare nel guardaroba di ogni uomo.

Fin dagli albori dell'umanità, l'uomo ha avvertito l’esigenza di legarsi della stoffa intorno al collo, tant’è che anche gli antichi egizi, ad esempio, legavano un lembo di stoffa con il nodo di Iside intorno al collo dei defunti, in segno di protezione.

L'antenata dell’attuale cravatta era una mera striscia di stoffa. I primi ad indossarla, per motivi igienici e climatici, sono stati i legionari romani, stanziati nelle regioni del Nord Europa. Una striscia di tessuto, detta focale, fasciata attorno al collo con un nodo, lasciando penzolare i due capi sul petto, con il compito precipuo di riparare dal freddo.

storia01Indossata originariamente dai soldati con questo scopo, in seguito la cravatta appare in Francia con funzione ornamentale. I francesi adottano questo fazzoletto, mutuandolo dai mercenari croati, che lo avevano indossato durante la guerra dei Trent'anni (1618-1648). Esso consisteva in un foulard di lino bianco o rosso, la kravatska (dallo slavo krvat: croato), che faceva parte della divisa delle milizie croate, al soldo di Luigi XIV (foto a sinistra). Aveva un significato romantico: si trattava del dono fatto da mogli, fidanzate e amanti ai soldati che partivano per la guerra in territori lontani. Legata al collo, era testimonianza di legame e segno di fedeltà verso la donna amata.

Verso la prima metà del XVII secolo i soldati croati ottengono grande successo nelle guerre e la cavalleria croata diviene famosa in tutta Europa, con il suo caratteristico accessorio, che diviene pertanto un simbolo di cultura ed eleganza anche tra la borghesia.storia02

Tuttavia, essa affascina in primo luogo re e cortigiani irrimediabilmente. Nel 1661 infatti Luigi XIV istituisce la carica di cravattaio del re, gentiluomo che ha il compito di aiutare il sovrano ad abbellire ed annodare la Cravatta. Successivamente, anche la Duchessa di La Vallière, favorita del re, viene rapita da questa moda, divenendo così la prima donna ad indossare una Cravatta.
Le persone rivaleggiano in audacia ed eleganza, aggiungendo dei merletti e dei nastri di seta. La moda della cravatta si diffonde in tutta Europa. Indossata da ricchi e da dandy, la cravatta ha attraversato secoli e continenti, assumendo sempre nuove forme.

storia03Carlo II Stuart (foto a destra, 1630-1685) importa in Inghilterra quest'ultimo vezzo della moda, che impiega davvero pochi anni per conquistare tutta l'Europa e la maggior parte delle colonie sul continente americano, affermandosi quale accessorio parimenti necessario ed indispensabile.

Divenuta parte integrante del costume collettivo, Oscar Wilde (foto a sinistra, 1854-1900), fra gli altri, in una delle sue opere più celebri L'importanza di chiamarsi Ernesto ne aveva fatto menzione, scrivendo una frase rimasta storica: Una Cravatta bene annodata è il primo passo serio nella vita, che risulta di certo faceta ma anche pregna di significato. In effetti, non era solo una questione di mero costume e bon ton, ma anche culturale, educativa.
Nella seconda metà del 19° secolo, a seguito di innovazioni introdotte dalla rivoluzione industriale anche nel settore tessile, fa la sua apparizione una cravatta più funzionale, più lunga e più stretta. Battezzata cravatta alla marinara, questo accessorio entra nella storia e resta ancor oggi la base di partenza da cui è poi nata la cravatta moderna.
È nel 1926 che un cravattaio di New York, Jesse Langsdorf, ha la brillante idea di tagliare il tessuto della cravatta in diagonale ed in tre pezzi distinti, che in un momento successivo avrebbe provveduto a ricomporre con delle cuciture. Era appena nata la cravatta attuale, identica a quella che conosciamo, e che rispetto alle antenate si presentava lunga, più elastica e stabile, nel senso che non torceva.
Oggigiorno, dagli scolari nepalesi alle donne, ai businessmen di Manhattan, centinaia di milioni di persone indossano cravatte in ogni parte del mondo. La Cravatta esprime la personalità e l’umore di chi la indossa ed è strumento di grande importanza nelle relazioni sociali ed in ambito lavorativo, oltreché puro mezzo di ornamento e voluttà.


Seguici anche su:

Cravatte su facebook Cravatte su google+ Cravatte su instagram Cravatte su pinterest Cravatte su youtube Cravatte su twitter Cravatte su telegram
 
Pagina 2 di 2
newsletter cravatte
cravatte sconti

Qualità Sartoriale

Cravatta Made in ItalyMade in Italy e artigianalitàLa garanzia della qualità...

CONSEGNA A DOMICILIO STANDARD GRATUITA OLTRE I 69€ DI SPESA

rigenerazione cravatte
spedizioni gratuite cravatte

Fidelizzazione

Cerchi una cravatta particolare?Cerchi una cravatta particolare?Chiedi e ti sarà dato!

Modalità di pagamento

PayPalBonifico BancarioCarta di CreditoContrassegno

opinioni-cravatte-dmties

cravatte su misura

I nostri recapiti

DM Ties Srl 
Via Pompei
84098 Pontecagnano Faiano
Salerno, Italy

Vedi il nostro laboratorio!

Ci trovi anche su...

Cravatte su facebook Cravatte su google+ Cravatte su instagram Cravatte su pinterest Cravatte su youtube Cravatte su twitter Cravatte su telegram